Pharmaclick Punto Salute

Sperimentazione per la distribuzione automatizzata di farmaci OTC, SOP e da Ricetta Medica

Più servizi con meno spesa

La distribuzione automatizzata dei farmaci può migliorare i servizi ai cittadini con meno spesa per il sistema sanitario nazionale. Circa 15 milioni gli italiani che vivono in 5800 comuni al di sotto di 5000 abitanti risentono il disagio della mancanza di tutti o in parte dei servizi socio-assistenziali. In Italia ci sono 1.378 comuni sprovvisti di farmacia, senza considerare le frazioni e le comunità montane. Contiamo inoltre circa 4.400 comuni con una sola farmacia e 600 dispensari con i relativi problemi di copertura orari, turni e festività e, comunque, sempre distanti dai servizi delle aziende sanitarie.

Per migliore i servizi al cittadino è in atto la sperimentazione ministeriale del sistema Pharmaclick Punto Salute al fine di identificare, testare e valutare tutte quelle attività socio-assistenziali che si possono erogare attraverso totem multimediale con dispenser automatizzato per farmaci OTC, SOP e da ricetta medica bianca e rossa SSN.

Pharmaclick Punto Salute nasce non solo per rispondere alle esigenze di cittadini distanti dai servizi essenziali come quelli farmaceutici e socio-sanitari, ma anche per permettere alle Aziende Sanitarie Locali e Provinciali, Aziende Ospedaliere, Policlinici, IRCCS e Comuni di offrire ai cittadini un servizio sempre più efficiente,in linea con l’innovazione tecnologica, il piano di e-government e all’insegna del risparmio sia per il sistema sanitario nazionale che per i cittadini.

La sperimentazione Pharmaclick Punto Salute viene accompagnato da un tavolo tecnico per meglio capire le esigenze del cittadino (il vero scopo sociale) e come modulare e regolamentare l’iter organizzativo e normativo per tutti gli attori (istituzionali e non). Alla fine della sperimentazione, il tavolo tecnico farà una proposta tecnico-organizzativa e di modifica sull’attuale normativa ai Ministeri del Welfare, dell’Innovazione e delle Finanze. Al tavolo tecnico, composto da rappresentanti nazionali del Ministero del Welfare, del Innovazione, Fiaso, Anci, Federsanità e Assofarm, hanno già aderito le Regioni Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Umbria con le loro Agenzie Sanitarie. Possono aderire al tavolo tecnico le Regioni e alla sperimentazione le aziende sanitarie (ASL, AO, AOU, IRCCS), i Comuni e le farmacie.

Per ulteriori informazioni:

Thomas Schael

Coordinatore Tavolo Tecnico

 

Butera e Partners

Via Carlo Poerio, 39

20129 Milano

Tel.: +39 02 89454831

Fax: +39 02 89454799

E-mail: info@pharmaclickpuntosalute.it

logo Pharmaclick Punto SaluteFiasoFedersanità AnciPrhomo

Documenti scaricabili:

AssoramButera e Partners